IscreamTorna per il quarto anno consecutivo nella splendida cornice dell’Agrigelateria San Pè di Poirino (Torino) l’Iscream Festival, evento in grado di unire musica ed enogastronomia di altissimo livello abbinandole a mostre, laboratori didattici e workshop e molto altro.

Il festival partirà venerdì 11 luglio con un ricchissimo cartellone musicale. Il compito di aprire le danze toccherà ad alcune delle più interessanti tra le giovani realtà del torinese: Alberto Cipolla, Nicola Marini e Waiting. Dopo di loro saliranno sul palco i i piemontesi Banda Fratelli. Il loro secondo album L’amore è un frigo pieno (Controrecords) li ha confermati come una delle realtà più interessanti a livello regionale e non solo, con il loro mix inconfondibile tra canzone d’autore dalle tinte naif ed ironia. Sarà quindi la volta di una giovanissima promessa della musica italiana, i Boxerin Club. La band romana, fresca di pubblicazione del disco d’esordio Aloha Krakatoa (Bomba Dischi – 2014), che vanta la prestigiosa produzione artistica di Marco Fasolo (Jennifer Gentle), ha già calcato tutti i principali palchi italiani fino ad essere scelta dalla rivista inglese NME per il suo special party, con un live che unisce con originalità indierock, world music e ritmiche selvagge. A scaldare il pubblico ci penserà poi Edoardo Cremonese. Il suo disco d’esordio Siamo il remix dei nostri genitori (Libellula – 2013) è fresco, intelligente e a presa rapida ed ha ricevuto grandi riconoscimenti dalla critica, da Radio Rai 2 ad MTV, sfociando in un tour invernale di oltre trenta date, dimensione in cui il carisma e la componente teatrale dei brani di Edoardo trovano la propria massima espressione. Main act della serata saranno gli Ex-Otago. La band genovese, ormai consacrata come uno dei progetti indie più quotati nella nostra penisola, presenterà il quarto album In capo al mondo (Officine Ex-Otago – 2014) di recente pubblicazione: canzoni leggere ma uniche, ironiche e malinconiche al contempo, che promettono un live intenso ed emozionante. A concludere la serata ci penseranno i dj set di Koko (Disko Partyzani) e Troppo Red (Funeral Party).

Anche sabato 12 la serata si aprirà con due giovani e promettenti progetti torinesi: Cecilia e i Sica. Saliranno quindi sul palco Gli Amanti. Il loro disco d’esordio Strade e santi (Universal) è uscito il 10 giugno 2014, preceduto dal singolo Cane in anteprima su Tg Com, e si preannuncia come uno dei più interessanti esordi di quest’anno. Dopo di loro sarà la volta degli Altre di B, il cui secondo disco Sport (Gente Bella) è uscito nel 2014. Un disco e un live in cui si balla e si canta senza pause, segnati da un pop ricco e sostanzioso con suoni che vengono dall’indie rock di inizio duemila.  A scaldare ulteriormente l’ambiente ci penseranno quindi gli Eugenio in Via di Gioia, la sorprendente e giovanissima band torinese  che sta raccogliendo premi e consensi in tutta Italia. I loro live sono spettacoli imperdibili dove la teatralità si fonde con la musica, come dimostra il recente premio della critica ricevuto al Premio Buscaglione 2014, grazie a cui stanno calcand i palchi di tutti i più prestigiosi festival italiani. Il ruolo di headliner della serata toccherà infine a Levante. La cantautrice siciliana trapiantata a Torino ormai non ha più bisogno di presentazioni. Vero fenomeno dell’ultima stagione musicale, con il tormentone Alfonso prima e con l’album d’esordio Manuale Distruzione (INRI) poi ha conquistato ampi consensi tra pubblico e critica, fino ad arrivare esibirsi al Concertone del Primo Maggio 2014 e collocandosi di diritto tra gli artisti italiani più rappresentativi della nuova generazione cantautorale.

Domenica 13 luglio a chiudere il programma del festival ci penseranno invece, a partire dal pomeriggio, spettacoli di teatro, musica folk e circo, a confermare come sia riduttivo catalogare l’IScream semplicemente come un festival musicale.

Il programma del festival torinese prevede infatti in primis una selezione enogastronomica di altissimo livello. Sacco vuoto non sta in piedi, questo il nome dell’area food&drink, propone un insieme di offerte davvero variegate. Si parte ovviamente dai gelati dell’Agrigelateria San Pè, ma non basta. Ecco, allora, pronti gli spillatori Le Baladin dal birrificio di Teo Musso e tante cose buone da Eataly per un pic nic speciale in mezzo al verde e alla musica. Da quest’anno, l’area food & drink si rinnova e propone la grande grigliata di San Sebastiano, buon costo e buon gusto. L’IScream, dal canto suo, proporrà i suoi cocktail speciali con frutta e granita. Si ripeterà ancora la collaborazione con Caffè Vergnano, e sarà dato spazio anche alle crepes realizzate con la farina farro del Mulino Marino di Cossano Belbo (CN) e al vino della Cantina Sociale Terre dei Santi di Castelnuovo Don Bosco (AT).

Anche l’arte e la cultura avranno il loro ruolo all’interno del festival a completamento dell’offerta musicale ed enogastronomica. Impara l’arte e mettila da parte è il nome della sezione legata a laboratori e workshop, che vanterà tra i suoi partner Scuola Holden, TechLab e Unitre Poirino.

Due bene, tre meglio è invece la sezione dedicata all’arte, con esposizioni temporanee a tema ad opera di giovani artisti, ed al mercatino, con bancarelle di artigiani, hobbysti, collezionisti, associazioni giovanili e culturali.

Durante i tre giorni del festival IScream sarà seguito in diretta da Radio Ohm, web radio sociale che dal 2010 trasmette da Chieri. Tutte le giornate saranno ad ingresso gratuito.