Ljomi è magia. Un pezzo nato in un gioco intrecciato di suoni e corrispondenze, di memorie e luci. Ljomi è“sbrilluccichio”, una luce viva che ammicca allegramente e che ritroviamo negli occhi delle persone, nei sorrisi, nelle vecchie foto di tempi andati, nelle onde del mare e nella rugiada”. E’ con pathos e malinconia che i Venaviola presentano Ljomi, il pezzo che apre il loro ultimo ep A Cosy Morning Upside Down,  ma anche il nuovissimo videoclip, on line sul sito ufficiale del gruppo e sui link collegati a partire da lunedì 10 settembre 2012.

La scelta del pezzo che apre il nuovo Ep per il video è assai significativa e per i VenaViola incarna significati, simboli e tensione artistica: “L’uso di una parola islandese come titolo è stato una sorta di omaggio ad un immaginario musicale a cui siamo molto affezionati.  Ljòmi nel video rappresenta l’essenza delle piccole cose come il ricordo di un ragazzo il quale, tramite esso, viene condotto in un luogo immaginario in cui entra in contatto con una figura femminile vaga: la custode dei ricordi”. Girato tra le atmosfere urbane del centro storico di Salerno e quelle marine del molo di Capaccio (SA), Ljomi è opera di Angelo Cusano: anima elettronica dei VenaViola, Cusano ha scritto e diretto il video in collaborazione con Giovanni Bocchino, direttore della fotografia della Vocidentro Films.

http://www.venaviola.it