Quando il Funk e l’Hip Hop si fondono con l’elettronica di questa generazione “Wobbler”, quando il richiamo dell’old school è troppo forte per rinunciare alle nostre origini, e la voglia di un sound che sia più fresco ci risucchia in un vortice futuristico di Synth e grasse Bassline.
Quando tutta questa alchimia si fonde con un club munito dei giusti sub, allora è giunto il momento di suonare l’allarme.
Discografico, produttore e straordinario dj, l’incredibile talento di A.Skillz fonde funk, soul e hip hop, con drum and bass, dubstep e breaks, il tutto rieditato e mixato con l’aggiunta di scratch durante i suoi set.
La sua reputazione di “party rocker” si è incrementata nel corso degli anni dopo aver letteralmente fatto esplodere dancefloor quali Fabric (Londra), The Big Chill (U.k.), Glastonbury (U.k.), The Hit Factory (New York), 10:15 (San Francisco), Wmc (Miami), Shambhala (Canada), Snow Bombing (Austria), Field Day (Sidney) e molti altri.

The Sweet Life Society nasce, quasi per gioco, nel 2009, quando Matteo Marini (grafico e cantante nel gruppo reggae Dotvibes) e Gabriele Concas (fotografo ed ex chitarrista degli Hot Rod Dogs), intrecciando nei loro djset i suoni della Ninjatune a quelli del calypso caraibico, muovono i primi passi nella scena underground torinese. La folgorazione, però, arriva da un suono d’oltralpe: quello di gruppi come Caravan Palace e Chinese Man, che mescolano sapientemente l’elettronica con il sound dello swing degli anni Venti e Trenta. Ed è cercando un suono fresco e antico allo stesso tempo, che Matteo e Gabriele cominciano a produrre i loro brani. Uno dei primi, Dibilidong (con un campionamento di Ella Fitzgerald) viene scelto dalla Wagram per l’importante compilation Electroswing, Vol. 3, entrando di fatto nell’élite della scena electroswing mondiale.
Due anni dopo quei primi esperimenti, The Sweet Life Society è il primo e più importante progetto electroswing italiano: altri due brani, Bam Bam e Company Store sono usciti in formato 45 giriper la label tedesca Resense, e ai due giovani produttori si è unita una vera live band. Con questa formazione Sweet Life Society si è esibita in alcuni dei principali festival (Big Chill, uno dei più importanti del Regno Unito) e club di tutta Europa (dal Ninkasi di Lione al Trix di Anversa, passando per il Book Club di Londra e lo Haunt di Brighton).
Attualmente The Sweet Life Society è impegnata nelle pre-produzioni del loro primo album, che sarà distribuito anche in Giappone e Corea del Sud dalla Rambling Records.

http://www.thesweetliferecords.com

Ulteriori Informazioni:
http://www.edpmanagement.it
info@edpmanagement.it
stampa@edpmanagement

THE SWEET LIFE SOCIETY
10 dicembre 2011, ore 21:00, El Barrio (Torino)
INGRESSO 5 EURO
SPECIAL OFFER: 3 EURO PRIMA DELLE 23.30
Ospite della serata A.SKILLZ (Uk)
on stage @ 1.00
http://www.facebook.com/pages/IBA-the-first-FUNKY-BREAKS-night-in-Torino/100408470071946?sk=wall