Una foglia

Cade lenta

Sull’asfalto.

Il suo muto rumore

È come un grido

Di chi non vuole arrendersi

Ad essere una delle tante

In un tappeto marrone.

Ed io mi sento

Come quella foglia

Che va controvento,

si accartoccia,

si ribella

ad un destino

che non le appartiene.

Si è staccata dal suo albero,

ma questo non vuol dire che stia morendo.

Si alzerà in volo,

volteggerà lieve

fino a raggiungere

il suo pezzo di cielo.