Iniziare un rapporto somiglia un po’ a fare un tuffo in piscina. Quando sei piccolo non hai paura di niente e ti butti a capofitto, senza considerare il rischio di farti male. Poi inizi a crescere e perdi un po’ di questa incosciente temerarietà: ti siedi sul bordo, affondi lentamente un piede nell’acqua e ne valuti la temperatura. Resti indecisa parecchio sull’entrare o meno, lasci i piedi a mollo per combattere il caldo, ma non hai il coraggio di immergerti completamente. Ci vorrebbe una bella spinta a sorpresa per capire che non era poi così fredda quell’acqua e che si sta bene. E che non vorresti più uscire.