È stata una bella notte di mezza estate quella di lunedì scorso alla Casa del Jazz. Sul palco due realtà talmente differenti da non stridere nel contrasto: ad aprire il concerto sono gli Offlaga Disco Pax, per culminare poi nella performance dei Paolo Benvegnù. Il primo gruppo, capitanato da Max Collini, affascina e fa sorridere, alla maniera pirandelliana, il pubblico presente, con piccoli quadretti quotidiani che con pennellate magistrali tratteggiano personaggi e storie caratteristiche. Gli Offlaga pescano con equilibrio dai due album finora pubblicati, raccontandoci pezzi di vita del loro piccolo paesino di provincia, Cavriago, come si concerne ad una serata tra amici. Sono tutti seduti e attenti, come se si assistesse ad un documentario, e per un’ora circa Collini declama con aria schiva e timida i suoi testi, ma sostenuto da un carisma che lo aiuta a reggere il palco. Si ride con “Robespierre”, si riflette con “Sensibile”, ci si commuove con “Venti minuti”, ci si annoia mai. Qualche minuto per il cambio e Paolo Benvegnù sale sul palco con la band, diventata talmente importante nel corso degli anni da essere parte integrante anche del nome. In contemporanea anche il pubblico si sposta, avvicinandosi in maniera scomposta e caotica sotto il palco, lasciando alle persone sedute nelle prime file ben poca visuale. Protagonista della serata è senz’altro “Hermann”, l’ultimo nato nella discografia di Paolo, che con il tempo ed i numerosi live acquista sempre maggiore sicurezza, sia nell’esecuzione che nel cuore dei fan. Un album di certo non immediato, ma sempre più coinvolgente, per i suoi testi criptici accompagnati da una musica ricercata e squisitamente rock. Diverse le incursioni nel passato prossimo e remoto, dai più recenti “Piccoli fragilissimi film” e “Le labbra” fino ai primi Scisma. I Paolo Benvegnù non deludono le aspettative, incantano ed appassionano scuotendo le emozioni primordiali ed istintive, con una ricercatezza nei suoni e nei testi unica nel panorama nostrano.

[Grazie ad Emiliano Bartolucci per la gentile concessione della foto]

www.soluzionisemplici.net/festival

www.myspace.com/benvegnupaolo

www.myspace.com/odp130

Annunci