Il 2010 si chiude con un grande ritorno, quello dei Massimo Volume, dopo lo scioglimento, la reunion, due anni di silenzio e finalmente un nuovo album carico di aspettative. E l’obiettivo è centrato in pieno, sono come li ricordiamo, e firmano l’ennesimo capolavoro. “Cattive abitudini” è un disco che tiene legati alla sedia a doppio filo, con l’orecchio attento a non perdere e a comprendere ogni singola sillaba delle parole sussurrate o urlate da Clementi, della sua poesia in musica, tornando nuovamente a stupirsi che si possa ancora chiamare “musica leggera”. Ogni frase è una lama sottile che attraversa il cuore, ed è facile ritrovarsi colpevoli, come i protagonisti del disco, nelle cattive abitudini che non riusciamo, o magari non vogliamo combattere: “Le cattive abitudini, quasi sempre appagate”. Che siano ossessioni amorose, malattie, o piccole debolezze quotidiane, sono proprio loro a renderci quel che siamo: “E così veniamo avanti, simili a tutti in quelli di ieri, aggrappati ad un’immagine condannata a descriverci. Dimmi non è così?” Forse tutto il lavoro può essere catturato, come una fotografia istantanea, nel brano “Le nostre ore contate”, degna presentazione e gioiello di un disco meno inquieto dei precedenti, che si apre alla riflessione e si arrende all’accettazione di sé, come in “Tra la sabbia dell’oceano”. Ma non manca la rabbia, sottolineata ed esaltata dalle distorsioni rock della chitarra, in brani come “Litio”: “Torno sempre a te, in questi giorni inquieti torno sempre a te” e “Fausto”: “Ho visto le menti migliori della mia generazione mendicare una presenza al varietà del sabato sera, il loro aspetto trasgressivo, il loro pallore, si sposava alla perfezione con l’argomento della puntata”. E dopo la rabbia ancora rassegnazione, un cerchio che si chiude tornando al punto di partenza,  in “Mi piacerebbe ogni tanto averti qui”: “Te ne sei andato docile tra le mie braccia, nella tua arida notte, che un giorno sarà la mia”.

www.myspace.com/volumemassimo

www.massimovolume.it

 

TRACKLIST:

1- Robert Lowell

2-  Coney island

3-  Le nostre ore contate

4-  Litio

5-  Tra la sabbia dell’oceano

6-  Avevi fretta di andartene

7-  La bellezza violata

8-  Invito al massacro

9-  Mi piacerebbe ogni tanto averti qui

10-  Fausto

11-  Via Vasco de Gama

12-  In un mondo dopo il mondo