“Edda in Orbita” è un ep registrato lo scorso marzo da una live session a Radio Capodistria nel programma “In orbita” di Ricky Russo ed Elisa Russo. Per chi non lo sapesse l’Edda in questione è Stefano Rampoldi, l’ex cantante e chitarrista dei Ritmo Tribale. Dopo una decina d’anni circa all’interno di uno dei gruppi più conosciuti ed apprezzati del panorama rock italiano degli anni Novanta, Edda si ritira dalle scene e resta in silenzio per circa tredici anni, a causa, dirà lui, di una crisi d’identità. Torna nel 2009 con l’album d’esordio solista “Semper Biot”, un’espressione in dialetto milanese che significa “Sempre nudo”. Ad un anno di distanza arriva quindi questo ep, che raccoglie quattro tracce scritte da Edda ed una cover di Moltheni, “Suprema”. Ed è tale anche la sua interpretazione, spontanea ed emozionante tanto da acquisire una sua originale bellezza, a tratti migliore forse anche di quella dell’autore. La spontaneità e l’emozione la fanno da padrone all’interno di tutto al lavoro, trasformando una sessione acustica chitarra e voce, che dovrebbe essere scarna ed essenziale, in una versione ricca e potente. Compagni d’avventura, qui come negli altri album, sono Andrea Rabuffetti alla mandola e Sebastiano Gennaro alle percussioni. Ciò che colpisce su tutto, però, sono una voce ed una forza espressiva come se ne vedono poche in Italia, sia nell’interpretazione che nella scrittura. Una voce imperfetta ed urlata, ma che rende magica ogni interpretazione, soprattutto dal vivo. Sicuramente fuori dai canoni estetici e musicali classici, ma che sa emozionare e coinvolgere, ed, in fin dei conti, è questo che importa. E così si passa dalla già citata “Suprema” alla dolcezza di “Snigdelina, se non apri quella braccia io sarò mangiato”, da “L’innamorato” a “Io e te”e quel “tu vieni solo per uccidere”. Un disco che parla d’amore, e lo fa con rabbia, con passione e dolcezza. In attesa di un nuovo album e sperando di aver ritrovato un grande artista, “In orbita” segna una piccola conferma: Edda è tornato.

http://www.myspace.com/stefanoeddarampoldi

TRACKLIST:

1-      Suprema (cover Moltheni)

2-      Fango di Dio

3-      Snigdelina

4-      L’innamorato

5-      Io e te