Approda stasera al Circolo degli Artisti il primo tour italiano di Nina Zilli, giovane e talentuosa rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo. Dopo aver vinto il Premio della Critica “Mia Martini” nella sezione Nuove Proposte, il suo brano “L’uomo che amava le donne” ha spopolato in tutte le radio, regalando al primo album “Sempre lontano” il quinto posto nelle classifiche di vendita. Già definita da molti come la nuova regina del soul italiano, Nina Zilli vanta un prestigioso duetto nel pezzo “50mila” con Giuliano Palma, inserito tra l’altro nella colonna sonora dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek “Mine Vaganti”. Il disco risulta essere un piacevole mix di soul, pop e reggae, strizzando l’occhio ad uno stile retrò- chic che, ultimamente, nella musica va molto di moda. Retrò come il suo abbigliamento, curato nei dettagli e mai banale, che ricorda da vicino il look stravagante ma anche il talento della chiacchieratissima Amy Winehouse. Interessante anche la stesura dei testi, coadiuvata dalla penna esperta di Kaballà, già autore di brani per Mario Venuti, Carmen Consoli ed Eros Ramazzotti. Da segnalare perle come “Penelope” e “C’era una volta”, che esaltano in maniera sublime le doti canore dell’artista, che dopo 14 anni come corista professionista firma con sicurezza e forza un debutto interessante, da tenere sott’occhio. Il tour, partito con due date sold out a Bari e a Genova, aggiunge una data straordinaria proprio nella Capitale, e per l’occasione ad accompagnare Nina sul palco ci saranno sei grandi musicisti: Gianluca Pelosi al basso, Alessandro Soresini alla batteria, Cesare Nolli alla chitarra, Marco Zaghi al sax, Riccardo Gibertini alla tromba e Angelo Cattoni alle tastiere, per regalare al live una dimensione da jazz club, tale da arricchire i brani del disco e da regalare ad alcune cover care alla cantante un respiro musicale tutto nuovo. A donare maggior prestigio a questa carriera fino ad ora tutta in salita, la partecipazione al concerto del Primo Maggio a piazza San Giovanni, che porterà un pizzico di brio e carisma ad uno degli eventi storici della cultura nostrana.

www.myspace.com/ninazilli

www.circoloartisti.it