Dopo il successo dell’inaugurazione spagnola del tour lo scorso novembre a Madrid, Francesco Renga riparte da Roma con “Orchestra e Voce”, domani sera all’Auditorium Conciliazione. L’album omonimo, uscito nel 2009, vede l’artista bresciano alle prese con i grandi successi italiani reinterpretati insieme all’orchestra, diretta dal maestro Celso Valli. Un lavoro complesso e sofisticato, che esalta in maniera superba la potente voce del cantautore, promuovendo, in una versione tutta nuova, alcuni dei brani più belli della tradizione italiana. Ritroviamo quindi, tra le altre,  “La voce del silenzio”, che regge bene il confronto con l’originale interpretata da Massimo Ranieri,  “L’ultima occasione”, portata al successo da Mina nel 1965, e “Non si può morire dentro” di Gianni Bella, forse la cover più riuscita dell’intero lavoro. Accanto a queste, anche alcuni brani scritti dell’artista, come la vincitrice di Sanremo “Angelo” e “L’uomo senza età”, riarrangiate in chiave acustica. Diverso il percorso precedente dell’artista, che dal rock più puro si è lentamente spostato al pop, addolcendone i testi e la musica. Dopo l’esperienza come frontman nei Timoria, uno dei gruppi più amati dell’underground italiano, dai primi anni Ottanta alla fine dei Novanta, Renga abbandona il gruppo e decide di intraprendere la carriera solista. L’esordio arriva nel 2001 con l’album omonimo, capitanato dalla dolcissima “Raccontami”, che vede ancora echi della passata produzione rock. Il successo arriva però nel 2003 con il brano “Tracce di te”, scritto in memoria della madre e presentato nello stesso anno a Sanremo. Il secondo disco “Tracce” prosegue la strada intrapresa dal singolo, e Francesco Renga acquisisce sempre di più un’impronta cantautorale riconoscibile e riconducibile allo stile classico italiano. I successivi “Camere con vista” e “Ferro e cartone” confermano il successo dei due precedenti album, scoprendo una vena poetica e romantica che probabilmente la militanza nei Timoria tendeva ad offuscare. La pubblicazione di “Orchestra e Voce” è una parentesi piacevole, in attesa di un nuovo album di inediti, previsto per il prossimo anno.

www.myspace.com/francescorenga

www.auditoriumconciliazione.it