Depeche ModeI Depeche Mode sono una di quelle band storiche e quasi inattaccabili, di quelle che hanno fatto la storia della musica- Elettronica e New Wave in primis- non solo sempre attuali, addirittura d’avanguardia. Il loro sound negli anni ’80 ha influenzato e continua ad influenzare tutte le band indipendenti che sono all’apice della popolarità oggi (Franz Ferdinand, Editors, Killers ed Interpol solo per citarne alcune). Nuovo album- Sound of the Universe– e nuovo tour- Tour of Universe– che toccherà lo Stadio Olimpico il prossimo 16 Giugno, ed il Meazza di Milano due giorni dopo. Nonostante i conflitti interni storici tra il frontman Dave Gahan e la mente Martin Gore, i Depeche continuano a mantenere un equilibrio perfetto, in cui la voce di Gahan riesce ad interpretare egregiamente i conflitti interiori di Gore, lasciando un’impronta unica ed inconfondibile. E questo nuovo album si muove su territori già conosciuti, non apportando novità significative, ma attestandosi comunque su un livello qualitativo alto. Iniziato a maggio ed interrotto subito dopo per problemi di salute dello stesso Gahan, il tour è ripreso con successo, e sono in molti ad aspettare la data romana, dopo il tutto esaurito di tre anni fa. Ad aprire il concerto furono allora i Franz Ferdinand, che tennero il palco per un’ora e mezza creando l’atmosfera adatta per l’entrata dei Depeche, nessuna indiscrezione è trapelata invece su chi prenderà il loro posto quest’anno. Quello che è certo è che il pubblico sarà come sempre eterogeneo, alternando i fans di prima generazione a chi li ha scoperti ed apprezzati da poco. Un concerto che è storico già prima di realizzarsi, per le imponenti scenografie, per i giochi di luce, per la presenza scenica di Dave Gahan, attualmente uno degli istrioni più affascinanti del panorama musicale, capace di intrattenere il pubblico come pochi altri, grazie alle movenze sinuose e alla voce profonda. Uno degli eventi immancabili dell’estate romana insomma, insieme all’attesissimo ritorno di Bruce Springsteen il 19 luglio, sempre allo Stadio Olimpico.